Crea sito

Colaone Giovanni
Nato il : 9.9.1971 a Bolzano

Ruolo : guardia - maglia n. 6 - punti 1,5

Handicap : paraplegia flaccida (frattura 1^ vertebra lombare)

Fa parte del G.S. dal 1993.

Nel 1996 gioca la sua prima partita ufficiale nei play-off contro il Cantù e da allora partecipa a tutte le attività del Gruppo.

" Nel '92, a seguito di un incidente stradale, sono rimasto paraplegico. Poi nel '93 ho conosciuto il G.S. Albatros e ho iniziato ad allenarmi con loro. Nella squadra, oltre ad aver trovato dei compagni di gioco, si è creata un'amicizia molto bella e vera, dentro e fuori dal campo. Cosa che mi ha aiutato a superare il mio handicap. Vorrei dire a quelle persone che si trovano nella nostra situazione di non arrendersi e non isolarsi e che, se vogliono aggregarsi, noi siamo a disposizione."

Loris Dallavecchia

Cristelli Roberto
Nato il : 1956 a Trento

Ruolo : pivot - maglia n. 8 - punti 4

Handicap : poliomielite

Fa parte del G.S. dal 1979.

Ha provato, oltre al basket le varie discipline dell'Atletica Leggera, ma la passione non è stata sufficiente a farlo continuare in questo senso.

E' uno dei pionieri della squadra di basket, dove milita tutt'ora nel ruolo di pivot.

Ha fatto parte della Nazionale Italiana di basket in carrozzina, ma non ha avuto l'occasione di giocare partite importanti; ha declinato la seconda convocazione.

"Quando si arriva ad una certa età, si parla spesso di 'attaccare la carrozzina al chiodo', ma poi la voglia di giocare e di stare in compagnia di gente che ha condiviso con te tanti momenti, belli e brutti, ha il sopravvento, e così sono ancora quì. Mi auguro che il Gruppo trovi una sua continuità in nuovi giocatori, che ci permetteranno di 'andare in pensione' consapevoli del fatto che sarà in buone mani."

Marziani Paolo

Nato il : 17.03.1963 a Trento

Ruolo : ala - maglia n. 9 - punto 4

Handicap : poliomielite

Fa parte del G.S. dal 1987.

Dal '87 partecipa alle iniziative legate al basket, e dal '93 è Presidente della Società.

Nel '90 partecipa ai Campionati Italiani di nuoto a Catania.

Nel '91-92-93 partecipa all'attraversata dell Stretto di Messina qualificandosi al 2° posto e nel '95 e '96 si piazzò al 4° posto.

Nel '94 si avvicina allo sci nordico partecipando ai Campionati Italiani di Asiago e successivamente a Falcade ('95-96-97), a Bormio ('98) e a S.Caterina Valfurva ('99).

Nell'estate del '95 comincia a praticare la vela con la classe 2.4 e nel '97 partecipa ai Campionati Europei ad Alassio.

"All'età di pochi mesi sono stato colpito dalla poliomielite che mi ha causato la paralisi alla gamba destra. Ho conosciuto il G.S. tramite un amico che seguiva la squadra. Sono stato molto contento di apprendere che anche per i disabili c'era la possibilità di praticare dello sport e sono convinto che sia una cosa davvero importante."
 

Michael Stampfer

Sevegnani Rosario
Nato il : 10.10.1954 ad Albiano (Tn)

Ruolo : guardia - maglia n. 11 - punti 3

Handicap : poliomielite

"Ho cominciato a praticare sport, con il nuoto, nella primavera del 1984. Nell'autunno dello stesso anno ho iniziato a praticare anche il basket in carrozzina.
Per quanto riguarda il nuoto ho partecipato, dal 1984 ad oggi, a quasi tutti i Campionati Assoluti Italiani, vincendo parecchi titoli nazionali. Detengo i record italiani dei 100, 200, 400, 800 stile libero, 100 dorso e 200 misti della categoria S8.
Ho partecipato, vincendole, alle prime cinque edizioni della "Traversata dello Stretto di Messina", organizzata dalla POLISPORTIVA ALBATROS di Messina, svoltesi nel 1991-92-93-95 e 96.
Inoltre, ho partecipato ad innumerevoli meetings regionali ed interregionali. Per quanto riguarda il Basket, invece, sono giocatore titolare, nel ruolo di guardia, dal 1987 ed ho partecipato a tutte le vicissitudini della squadra: due promozioni in serie A1, tornei, partite amichevoli/promozionali e Campionati Nazionali.

Nel gennaio del 1994 ho frequentato un corso di sci di fondo su slittino per disabili, organizzato in Alto Adige dall'Associazione Lebenshilfe. Da allora lo sci da fondo è la mia terza specialità sportiva. Campione italiano di staffetta con Giovanni Costa e Paolo Marziani nel 1995 e 1996; eterno secondo nelle gare individuali (5 - 10 - 15 km) ai Campionati Italiani dal 1995. Faccio parte della Nazionale di Sci da Fondo dal 1995 ed ho partecipato a diverse gare di Alpen Cup e di Coppa del Mondo.
Nel febbraio del 1995, in Svizzera, ho ottenuto un terzo posto in biathlon in una gara di Coppa del Mondo.
Nel 1996 ho partecipato ai Mondiali di Sunne (Svezia) e nel 1998 ho gareggiato alle Paraolimpiadi di Nagano (Giappone), ottenendo un 10° posto sia nella 5 che nella 10 km, ed un 9° posto in staffetta. E' stata una bellissima esperienza e spero di farne altre.

Alessandro Valentini
Nato a Trento il 15/4/93. Trasferito all'ospedale di Padova, dopo un giorno, per gravi problemi, dove starò per due mesi.

Ho iniziato a fare sport fin da piccolo, dall'età di 6 anni. Portiere di calcio per 5 anni; sci ; volley; tennis, ed infiine basket.

Grande tifoso della Lazio calcio( la seguo ovunque e dovunque). Grande tifoso della Fortitudo Bologna basket, anche se ora le cose non vanno bene.

Ho abitato a Bologna per un paio di mesi; tuttora la ritengo la mia seconda casa. Amo il basket in carrozzina. Lo pratico da circa due anni, e mi piace sempre di più, poichè ho una grande motivazione ed insegnamento da parte del mio allenatore e dai miei compagni.

Ogni allenamento, partita, do sempre il massimo. In tutto questo ringrazio i miei genitori, per tutti  i sacrifici e il sostegno che mi hanno dato  e mi danno sempre.

Mi ritengo un ragazzo semplice, estroverso e fighetto. Frequento il Liceo Socio-Psico Pedagogico. Il mio sogno è quello di concludere i miei studi e proseguire all' Università. Imparare sempre di più e perfezionarmi nel basket in carrozzina, per arrivare in alto più possibile; ed infine abitare in una bella città al centro- sud Italia ( tipo Firenze, Roma, Napoli,...). Il mio motto è quello di " osare sempre in tutto, e non arrenderti mai; rialzati sempre anche dopo una sconfitta".  Infine dico a tutte le persone diabili( soprattutto ai giovani), che anche se siamo privi di una gamba o braccio, possiamo fare comunque tutto, e competere con gli altri nella società. Tutti possiamo diventare "Invincibili", basta volerlo.

EL Barji Assou

Cagol Maurizio

Nato il : 5.06.1954 a Trento

Ruolo : ala - maglia n. 15 - punto 4

Handicap : amputato

Fa parte del G.S. dal 1979.

Ha praticato a livello agonistico sci, ping pong, basket, atletica leggera e nuoto.

Dal '80 al '88 ha partecipato a vari Campionati qualificandosi come campione italiano di sci - nuoto - atletica.

Nel '80 partecipa alle Olimpiadi Invernali  a Geilo in Norvegia come primo e unico italiano in gara, riuscendo a piazzarsi fra i primi 10 sia in Slalom che in Gigante.

Nell'aprile '81 a Roma disputa i Campionati Europei di Atletica Leggera nel settore lanci, salto in alto, salto in lungo con ottimi piazzamenti.

Nel febbraio '82 partecipa ai Campionati Mondiali Invernali a Le Diablere (Svizzera) con piazzamenti entro i primi 10 ed ottenne un 5° posto nella Discesa Libera.

Nel giugno '82 prende parte ai Campionati di Atletica a Parigi nel settore lanci, piazzandosi 6° nel peso e 7° nel giavellotto.

Nel '83 i Campionati Invernali Francesi a "Pralup".

Nel febbraio '84 le Olimpiadi Invernali a Innsbruck con piazzamenti pressochè invariati rispetto a quelli norvegesi, e nello stesso anno, l'unica Olimpiade Estiva di Atletica a New York di corsa in carrozzina  e 100 mt. in piedi guadagnando un 5° posto.

Nel marzo '85 partecipa ai Campionati Invernali svizzeri a "Melchensee Frut" con un buon piazzamento nella discesa libera.

Nel '88 partecipa alle 4^ Olimpiadi Invernali in Austria, anche quì con piazzamenti di riguardo.

"Un incidente stradale, nell'aprile '77 mi causò l'amputazione della gamba sinistra. Sposato e con due figli, sono uno dei fondatori del G.S.Il mio pensiero, dopo l'incidente, fu quello che mai più avrei poatuto sciare e correre. Posso ora dire con certezza che niente è impossibile, basta volerlo"

Cagol Maurizio

Play

4.0

Madinelli Roberto

Abdelkarim Samet

Pivot

4.0